Gli eventi superdiffusori: ecco come il coronavirus ha viaggiato nel mondo