Un nuovo studio riscrive la storia dell’epidemia