“Ops, ci siamo sbagliati”. Quando la scienza ci ripensa (anche sul Covid)