Finita l’emergenza, tutto il resto della sanità è rimasto indietro