COVID-19 e reinfezioni: l’OMS non le esclude