Brescia, il presidente dei virologi: “Il nuovo coronavirus è meno forte”