Il Coronavirus è mutato: ne circola una versione più contagiosa