I modelli matematici alla prova di Covid-19