CoViD-19 e influenza spagnola: le differenze