La curiosa attrazione verso l’indice Rt