“Vale la pena mettere sottosopra il mondo”?