Coronavirus, Zaia: “Isolato ceppo serbo, molto più contagioso e non simile al nostro”