América Latina lucha contra el covid-19 mientras se avecina una recesión gigantesca

Los países de América Latina en que se prevén las mayores caídas económicas este año

Los países de América Latina en que se prevén las mayores caídas económicas este año

Los países de América Latina en que se prevén las mayores caídas económicas este año (y los que serán menos golpeados)

América Latina venía creciendo a paso lento desde mucho antes que la pandemia descendiera sobre la región hacia fines de marzo. Y la llegada del coronavirus provocó un retroceso de diez años. Es decir, tendremos el mismo nivel de Producto Interno Bruto (PIB) per cápita que en 2010, según cálculo de la Comisión Económica para América Latina y el Caribe (CEPAL).

Cosa succederà all’economia dell’America Latina dopo la pandemia

Cosa succederà all’economia dell’America Latina dopo la pandemia

Cosa succederà all’economia dell’America Latina dopo la pandemia

di Redazione Start Magazine Fatti e previsioni di Eric Parrado, capo economista della Banca Interamericana di Sviluppo (BID), intervistato da El Pais, sull’America Latina Il capo economista della BID vede una ripresa a forma di U nella zona, più lenta che nel resto del mondo, dopo un “triplo colpo” all’economia nel 2020.

Due milioni di casi in America Latina, di cui la metà in Brasile

Due milioni di casi in America Latina, di cui la metà in Brasile

Coronavirus, tutte le notizie della notte – Due milioni di casi in America Latina: metà in Brasile. Tornano a salire i contagi negli Stati Uniti

Superano gli 8,8 milioni i contagi di Coronavirus nel mondo, mentre i decessi sono ora 464.510, secondo l’ultimo aggiornamento della John Hopkins University. Finora sono guarite 4.366.818 persone. In testa alla classifica mondiale ci sono sempre gli Stati Uniti con 2,2 milioni di casi e quasi 120mila morti, seguiti dal Brasile con oltre un milione di contagi e quasi 50mila vittime.

In America Latina l’epidemia da coronavirus è arrivata dopo, ma è arrivata

In America Latina l’epidemia da coronavirus è arrivata dopo, ma è arrivata

In America Latina l’epidemia da coronavirus è arrivata dopo, ma è arrivata – Il Post

Alla fine di maggio l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva individuato l’America Latina come nuovo epicentro della pandemia da coronavirus. I paesi latinoamericani avevano superato sia l’Europa che gli Stati Uniti per numero di casi positivi accertati, e situazioni particolarmente gravi si vedevano in Brasile, Perù, Cile, Messico, Ecuador, El Salvador, Guatemala e Nicaragua, dove si parlava già di sistemi sanitari allo stremo e di mancanza di personale sanitario e letti di terapia intensiva.

Stiamo morendo soli, mancano medici e cibo: il coronavirus sta cancellando i popoli indigeni dell’America latina dalla faccia della terra

Stiamo morendo soli: il coronavirus sta cancellando i popoli indigeni dell’America latina dalla faccia della terra

‘Stiamo morendo soli, mancano medici e cibo’: il coronavirus sta cancellando i popoli indigeni dell’America latina dalla faccia della terra – GreenMe.it

Le comunità indigene sono disperate e stanno fuggendo nella foresta pluviale. C’è il timore di un genocidio, le tribù non hanno difese immunitarie, ma neanche i mezzi per contrastare la diffusione del virus: non ci sono ospedali, né personale sanitario specializzato e lamentano di essere stati abbandonati dal governo nazionale.