Tracce di Covid nelle acque reflue di Barcellona già a marzo 2019