Covid, la cassa integrazione che non c’è in Lombardia: “Un artigiano deve vivere di aria?”

Covid, la cassa integrazione che non c’è in Lombardia: “Un artigiano deve vivere di aria?”

Cinque mesi di attesa, soldi mai arrivati, il lavoro che stenta a ripartire e una sola compagna di viaggio: la disperazione. Sì perché la situazione degli oltre 160mila artigiani lombardi è disperata. A farsi portavoce delle loro paure sono stati Cgil, Cisl e Uil della Lombardia, che hanno deciso di scrivere una lettera – dai toni forti – al governo e al ministero del lavoro.

By Miki