Tra dollaro, oro e petrolio un disallineamento che non può durare