Durante il lockdown sono calati i parti prematuri

Durante il lockdown sono calati i parti prematuri – Focus.it

Durante la primavera 2020, negli ospedali piegati dalla gestione della pandemia, le uniche terapie intensive che hanno registrato un numero inaspettato di posti vuoti sono state quelle neonatali. Nelle settimane del lockdown europeo, i medici di diversi Paesi hanno notato un calo generalizzato dei neonati prematuri, inclusa una netta riduzione di quelli considerati più a rischio, perché venuti al mondo prima della 28esima settimana di gravidanza.

By Miki